29 settembre 2021

Silvestrini: “Speriamo che sia la volta buona per riformare la burocrazia. Ma nutro molti dubbi”



“Ci aspettiamo che l’occasione del recovery sia propizia per andare incontro anche a una riforma della burocrazia”. Ad auspicarlo Sergio Silvestrini, segretario generale della CNA, che a Modena ha partecipato alla tavola rotonda su “Piccole imprese e Pnrr” a margine dell’assemblea elettiva della CNA del capoluogo emiliano.

“Sulla riforma della burocrazia – sottolinea Silvestrini – la nostra Confederazione insiste da decenni”. Ma proprio sulla scorta della sua mancata realizzazione, il segretario generale della CNA è scettico su un reale cambiamento. “Onestamente qualche dubbio lo nutro”, avverte Silvestrini, che però subito dopo aggiunge che vorrebbe essere “smentito clamorosamente” e poter dare di conseguenza “anche qui il nostro contributo”.

La CNA è pronta ad affrontare questioni come “semplificazione, efficientamento, velocizzazione delle procedure del nostro Paese”. Che sono poi “le sfide di fronte all’Italia, sfide che non affrontiamo da troppi anni”. Insomma, nonostante i dubbi, il tema è reale perché “nel nostro mondo questo è davvero il problema per definizione. C’è bisogno di scuotere l’elefantiasi che caratterizza la burocrazia italiana”. Silvestrini invoca pertanto una “autentica rivoluzione. Non ho paura del termine: siamo di fronte a una sfida epocale che dobbiamo vincere. Per superare un annoso problema che frena lo sviluppo, disincentiva gli investimenti, offre un’idea sbagliata del futuro”.

Leggi la notizia completa.


  • Convenzioni CNA