18 ottobre 2021

Burocrazia: le proposte CNA



Piras e Porcu CNA: Razionalizzare e semplificare l’impianto legislativo e normativo che opprime le attività di impresa è la sfida più importante per restituire competitività all’economia e modernizzare il paese.
I tempi della burocrazia italiana sono molto più lenti di quelli immaginati per la transizione ecologica. La tutela del territorio dovrebbe teoricamente andare di pari passo con la predisposizione degli strumenti giusti per realizzarla, ma spesso e volentieri la burocrazia continua ad essere un impedimento enorme per le aziende italiane. Una corretta “transizione burocratica” sottesa alla transizione ecologica sta alla base della terza edizione dell’Osservatorio “Comune che vai burocrazia che trovi”, il progetto della Cna che ha l’obiettivo di monitorare il peso della burocrazia sulle imprese.
Dall’analisi emerge che gli adempimenti tendono ad aumentare nel tempo per livello di tecnicismo e si moltiplicano nonostante l’esistenza dei processi di digitalizzazione. Questo dal punto di vista dell’impresa si traduce in assegnazione di risorse umane ed economiche dedicate oppure, nel caso delle aziende più piccole, in alti costi di consulenza. In conclusione, l’indagine dimostra come la semplificazione sia diventata la lotta contro le complicazioni inutili anziché il diritto ad una buona amministrazione (art. 41 Carta dei diritti fondamentali UE).


CS - Burocrazia - le propooste CNA.pdf RS - Burocrazia - le proposte CNA .pdf
  • Convenzioni CNA